La qualità rappresenta l’elemento essenziale per la ideazione, pianificazione, conduzione e gestione dei dati prodotti in sperimentazioni cliniche.

Qualità è la competenza scientifica e professionale che il medico sperimentatore esprime come naturale continuità della pratica clinica quotidiana , ma anche l’approccio metodologico che specifichi obiettivi, disegno dello studio ed endpoints, e l’adozione di tecniche di verifica e di controllo nel contesto di un solido risk based management, ivi incluso il monitoraggio clinico.

Solo la combinazione di questi aspetti definisce una sperimentazione spendibile in ambito scientifico e fruibile nei suoi risultati per la collettività.

Negli ultimi anni la valutazione della qualità di persone, processi e servizi si avvale di percorsi di certificazione indipendente, certamente più affidabili e credibili delle attestazioni che prevedono il solo coinvolgimento di “utente” e “fornitore” (certificazioni di prima e seconda parte).

In questo solco la Fondazione Onlus “Ricerca e Salute” promuove ogni iniziativa che miri alla qualificazione di terza parte delle figure professionali interessate (Sperimentatore – per gli aspetti legati alla compliance alla Good Clinical Practice – GCP – Project Manager, Clinical Monitor, Auditor, Data Manager, etc), anche attraverso Corsi di formazione e/o di aggiornamento mirati alla creazione di un tessuto professionale interattivo e omogeneo sul piano delle competenze sperimentali.